Giugno 2017

festa fine anno scuola Macchi

Mercoledì 7 giugno alle ore 18.30, presso il salone dell’oratorio di Caronno Varesino, alla presenza degli alunni e delle loro famiglie, dei docenti, del dirigente scolastico, del sindaco e dell’assessore alla pubblica istruzione ha avuto luogo la festa di fine anno scolastico del plesso Carlo Macchi. Canti, danze e brani, questi ultimi eseguiti dalla Banda Musicale Azzurra di Castronno diretta dal prof. Orsini a cui si sono uniti gli alunni del laboratorio musicale della scuola diretti dalle prof.sse Bardelli e Cavallasca, hanno allietato l’evento. La serata si è conclusa con la premiazione degli alunni meglio classificati nelle varie gare sportive disputate nel corso dell’anno e con un rinfresco finale offerto dal Comitato dei Genitori.

spot contro il bullismo scuola Macchi

I ragazzi della classe 3^B del plesso Carlo Macchi, hanno preso parte ad un progetto proposto dalla Cooperativa Educational Team sulla prevenzione e il contrasto del disagio e con il loro supporto hanno realizzato un videospot sul bullismo a scuola.

SPOT (formato HTML5 - 19 MB circa)

 

 

rappresentazione teatrale

Gli alunni del laboratorio teatrale pomeridiano del plesso Carlo Macchi, guidati dalla prof.sse Bardelli e Carlini e da una esperta di teatro, giovedì 1° giugno hanno portato in scena la commedia “Sei personaggi in cerca d’autore”, liberamente tratta dall’omonima opera di Luigi Pirandello. Alla rappresentazione hanno assistito tutti i ragazzi della scuola.

 

 

 

Le biglie di Elisa

Dopo il cubo con annesso percorso per biglie, produzione artigianale realizzata lo scorso autunno, la nostra alunna creatrice di rompicapi della 2^C della scuola media di Caronno V, Elisa Arru, passa al livello successivo, creando un gioco di difficoltà decisamente superiore. Si tratta di un rombicubottaedro, un solido complesso, tecnicamente è uno dei poliedri archimedei, formato da 26 facce, di cui 18 quadrate e 8 triangolari.

Su questa superficie insolita, attraversata da 48 spigoli e 24 vertici, Elisa nell’arco di un mese ha ideato, progettato e costruito un complesso percorso per biglie che si snoda lungo tutte le 18 facce quadrate, pieno di ostacoli, trabocchetti e sorprese. Con l’aiuto del papà che le ha procurato e tagliato i quadrati in plastica leggera che chiudono il labirinto, Elisa ha realizzato la sua opera mostrando abilità manuali, inventive e progettuali decisamente fuori dal comune.