Aprile 2017

incontro con Giovanni Impastato
Giovanni Impastato
, fratello di Peppino e rappresentante dell’associazione “Casa della memoria Peppino e Felicia Impastato”, venerdì 21 aprile ha incontrato gli studenti delle classi terze dei plessi Macchi e De Amicis. L’incontro è stato presenziato anche dalla dott.ssa Giorgiana Manzo, giudice della sezione civile del tribunale di Varese, oltreché dal Dirigente Scolastico dell'Istituto.

scuola Macchi - prevenzione droga

Le classi terze della scuola secondaria di 1° grado Carlo Macchi di Caronno Varesino, nell'ambito del progetto di Educazione alla Salute volto alla Prevenzione della Tossicodipendenza, hanno incontrato due rappresentanti dell'ordine dei Farmacisti, giovedì 1 dicembre 2016, e due agenti della sezione antidroga della Questura di Varese, mercoledì  5 aprile 2017.
In entrambe le circostanze ai ragazzi sono state fornite adeguate informazioni sulle sostanze d'abuso, sui loro effetti devastanti sulla salute e su tutto ciò che "gravita" intorno al mondo della tossicodipendenza. Sono state  esaminate anche le varie sostanze stupefacenti classificandole per tipologia e illustrato il significato di particolari termini quali: dipendenza, tolleranza, assuefazione.

visita alla Linea Cadorna

Lunedì 27 marzo, le classi terze del plesso C. Macchi si sono recate a Viggiù per visitare le trincee della Linea Cadorna, il sistema di fortificazioni costruite lungo il confine italo-svizzero durante la prima Guerra Mondiale. Nel corso della camminata, le guide si sono più volte soffermate in corrispondenza di fossati e camminamenti per spiegarne la struttura e la funzione strategica. Alunni e insegnanti, inoltre, hanno potuto visitare anche l’interno di alcune grotte. Tornati a valle, le classi sono ripartite alla volta della scuola dove sono arrivate intorno alle ore 14 un po’ stanchi per la lunga camminata, ma felici di aver fatto un’esperienza davvero interessante.

visita a Villa Bossi

Il 29 marzo, la classe 2^A  della scuola Carlo Macchi di Caronno Varesino si è recata  a Bodio Lomnago per visitare il Museo del clavicembalo all’interno di Villa Bossi, una storica villa costruita nel 1500 ed ampliata nel 1700 dalla famiglia Bossi che la trasformò in una dimora per la villeggiatura. L'elegante complesso architettonico è immerso in un parco all’inglese con alberi secolari tra cui l’imponente magnolia. Gli allievi sono stati accolti dalle guide che li hanno condotti all’interno della struttura per assistere alle varie fasi di costruzione e di funzionamento dei clavicembali e fortepiani e per ammirare una collezione di strumenti musicali antichi. Al termine della visita un musicista ha suonato due composizioni.